una coppia di anziani sani e felici

Come invecchiare sani e felici

Vivremo sempre più a lungo. Ce lo dicono le Nazioni Unite, che hanno stabilito che entro il 2050, 1 persona su 6 nel mondo avrà più di 65 anni, mentre oggi è 1 su 10.¹ Questo ci impone un cambio di paradigma. Non possiamo più concepire la vecchiaia come una fase passiva e terminale della vita, ma come un’età ricca di attività e opportunità.

In altre parole: si può invecchiare sani e felici. Per questo nasce AREA ATTIVA nel marzo 2019 su idea del Dr Alberto Marangon, chirurgo ortopedico, che ha creato un modello assistenziale che non si limita a seguire i classici percorsi curativi, riabilitativi e diagnostici, ma sottolinea l’importanza delle funzioni cognitive, relazionali tra le persone, sviluppando attività condivisibili ricreative con un risvolto anche sulla gestione del senior nel suo ambito familiare.

Ma in concreto come si possono raggiungere questi risultati? Scopriamo nei capitoli che seguono.

una società che invecchia
La società sarà più anziana. Si passerà da 1 persona over 65 su 10 nel 2021 ad 1 su 6 nel 2050. Fonte: ONU.

 

Dalla cura alla prevenzione 

L’invecchiamento della popolazione è una tendenza globale che riguarda tutto il pianeta. Ciò apre delle nuove prospettive in ambito sanitario e sociale, che comporteranno delle sfide, ma anche delle opportunità. Di sicuro l’intera comunità sarà chiamata in causa.

AREA ATTIVA mette la persona al centro di ogni percorso. Gli obiettivi che intende perseguire sono la prevenzione, la cura della salute dei senior e la socializzazione. Si punta inoltre a soddisfare i bisogni essenziali per gli individui e le famiglie come:

  • comunicare,
  • essere ascoltati,
  • muoversi,
  • alimentarsi correttamente, 
  • avere delle condizioni igieniche appropriate,
  • vivere in un ambiente sicuro,
  • ridurre il carico assistenziale familiare.

Quella che ci attende sarà una rivoluzione culturale, in cui ognuno di noi può fare la propria parte, prendendosi cura in prima persona della propria salute, prevenendo l’insorgere delle patologie legate all’età.

La maggior parte della nostra popolazione è composta da persone informate, attente alla cura del sé e consapevoli dei benefici derivanti dall’esercizio fisico quotidiano. Mai come in questo periodo storico c’è bisogno di attenzione e di creare dei programmi di assistenza che consentano di sentirsi parte di un mondo che ha voglia di vivere, che vuole stare bene e che vuole condividere le proprie emozioni con altre persone. 

Purtroppo queste esigenze non sempre trovano una risposta esaustiva nel mondo del fitness e della riabilitazione. Per questo AREA ATTIVA offre delle soluzioni pratiche ed efficaci capaci di accompagnare ogni paziente in un percorso di cura, di informazione ed istruzione con programmi “ad hoc” contenuti nell’area senior. L’esercizio fisico e l’allenamento cognitivo sono soluzioni capaci di allungare il periodo di un’esistenza di buona qualità, riducendo la probabilità di avere nuovi eventi patologici in chi è già portatore di una malattia.

 

tassi di invecchiamento della popolazione mondiale
Percentuale di persone con più di 65 anni nelle diverse regioni del mondo. I dati fino al 2021 sono stime, mentre dal 2022 al 2050 sono delle proiezioni. L’Europa e il Nord America sono le regioni con l’aspettativa di vita più alta. Fonte: ONU.

 

La tua vita in movimento 

L’attività fisica quotidiana migliora le condizioni psico-fisiche, mantiene le persone autonome e rallenta l’insorgenza di patologie legate all’invecchiamento. Questo discorso va a bene a qualsiasi età. Non è mai troppo presto per prendersi cura del proprio benessere. “La tua vita in movimento” è il nostro slogan proprio perché le esigenze del corpo si evolvono nel corso degli anni e solo con una costante attività fisica si riesce a tenere il passo del benessere. 

Questi concetti sono avvalorati da numerosi studi scientifici che confermano l’importanza dell’impegno fisico e dei riflessi che questo ha sull’equilibrio mentale e sulla capacità di avere un corpo capace di affrontare la quotidianità.

I benefici derivanti dall’attività fisica si possono sintetizzare in questi dati scientificamente provati:

  • – 60% di rischio di tumore al colon,
  • – 50% di incidenza dell’ipertensione,
  • – 50% di incidenza del diabete,
  • – 50% di mortalità e rischio di tumore al seno,
  • – 40% di malattie cardiovascolari,
  • – 27% di rischio di ictus,
  • riduzione del rischio di contrarre il morbo di Alzheimer,
  • prevenzione della depressione e della solitudine.

La strada che abbiamo intrapreso avrà dei risvolti positivi, non solo nel miglioramento dello stato di benessere dei nostri assistiti, ma anche nell’ottica di un risparmio dell’economia pubblica assistenziale e sanitaria.

 

Come combattere la solitudine? 

L’età media nell’UE si è alzata. Per la maggior parte degli stati è sopra gli Ottant’anni, ma longevità non è automaticamente un sinonimo di benessere. L’UE infatti sta affrontando un’epidemia silenziosa di malattie croniche. Il 30% dei cittadini europei con 65 anni e più, riferisce di avere almeno due patologie croniche e oltre il 25% segnala almeno una limitazione nelle attività della vita quotidiana.²

Tra le preoccupazioni che colpiscono il mondo senior non ci sono solo questioni di tipo economico o sanitario, ma anche i problemi della gestione della vita di tutti i giorni. In questa età infatti le abitudini e le certezze vengono a mancare. A ciò si aggiunge che non sempre il supporto familiare è assicurato. Questa condizione non può che influire negativamente sullo stato psicologico della persona, che non è in grado di affrontare in modo autonomo le sfide della longevità.

Quindi come si può porre rimedio a queste condizioni di fragilità? Una soluzione è la creazione di centri di incontro, come AREA ATTIVA a Cornedo. Perché forniscono alla comunità dei luoghi protetti di aggregazione, in cui le persone sono seguite dal punto di vista fisico, mentale ed emotivo. Questo permette di combattere la solitudine che spesso  caratterizza questa fascia della popolazione. I nostri spazi sono al servizio anche di chi non ha una patologia. Tenersi attivi e passare del tempo in compagnia sono delle pratiche benefiche per chiunque, perché permettono di prevenire malattie cardiovascolari e disturbi cognitivi tipici dell’età senile.

 

età media in Unione Europea per stati
L’aspettativa di vita media in Europa. Fonte: OECD/European Union 2022

 

Dai colore alla tua vita

Bisogna smetterla con una visione grigia del mondo senior. Secondo noi infatti è una realtà piena di colori ed emozioni, che devono solo trovare lo spazio di esprimersi. Di sicuro lo sport e l’attività fisica sono, come suggeriscono da tempo medici ed esperti, aspetti fondamentali di un corretto stile di vita. Oltre a migliorare la resistenza fisica, aiutano a creare momenti di socialità in cui promuovere valori importanti come la cooperazione e lo spirito di squadra. Però anche le attività meramente ricreative hanno un valore importante. In quanto sono momenti di svago e divertimento, che permettono di condividere esperienze ed emozioni. Per questo nel centro AREA ATTIVA di Cornedo organizziamo attività ricreative come incontri culturali a tema (ad esempio letture di gruppo, concorsi letterari e proiezioni di film e documentari).

Oppure dei veri e propri corsi in vari ambiti, in grado di intercettare tutti gli interessi e coinvolgere una platea più variegata possibile. È importante per un senior sentirsi ancora parte integrante di una  società in continua evoluzione, e tenersi, per quanto possibile, al passo con i tempi. L’Arte e la Cultura sono aspetti altrettanto importanti. Nel nostro centro, ad esempio, è attivo un angolo dedicato al book sharing, in cui le persone possono scambiarsi liberamente dei libri. Il programma di attività è in continua evoluzione ed è sempre pronto ad accogliere le proposte di associazioni e fondazioni che promuovono attività culturali per gli adulti, quali scuole di musica, di teatro, ecc…

 

Il benessere condiviso

Il benessere nasce anche dalla socialità. Condividere emozioni e passioni è fondamentale per rendere più piacevole il tuo percorso verso una longevità serena. Ad AREA ATTIVA troverai dei programmi pensati appositamente per la terza età, che non si limitano al miglioramento delle condizioni fisiche, ma che prendono in considerazione anche gli aspetti sociali e conviviali.

Continua  a seguire il nostro magazine online e i nostri canali Facebook e Instagram per restare aggiornato sui prossimi appuntamenti in calendario. Se vuoi approfondire i temi che abbiamo affrontato in questo articolo. Vieni a trovarci in  Via Monte Cimone n. 49  a Cornedo Vicentino (VI), oppure contattaci attraverso questi canali:

whatsapp: 392 48 18 558

tel: +39 0445 431938

mail: segreteria@centro-areattiva.it

 

_________

NOTE

¹ Leggi l’intero report dell’ONU “Leaving No One Behind In An Ageing World” (purtroppo disponibile solo in inglese) da cui abbiamo tratto dati e grafici.

² Qui puoi approfondire lo studio, sempre in inglese, dell’Unione Europea e L’Organizzazione Internazionale per la Cooperazione e lo Sviluppo: “Health at a Glance: Europe 2022”.